Approfondimenti per il terzo Webinar

Prima sezione

Testimonianze di vita

La storia di Mele

l'opera dei CAV: prendersi cura delle mamme in difficoltà

Paolo Petralia

L'amore più forte della paura

Storia di una giovane mamma

Seconda sezione

Per approfondire

Testimonianza genitori di Mele

Intervista a Giuseppe Noia

Testimonianza a Sarah Maistri

Gianfranco Amato

Terza sezione

Sitografia

Quarta sezione

Libri

Paola Bonzi, Oggi è nata una mamma, San Paolo edizioni.

F. Agnoli, La grande storia della carità, Cantagalli 2013

Carlo Casini, 40 anni per il futuro.

A cura di Silvia Nanni , Il percorso della carità, edito a cura della Misericordia di Firenze, Firenze 2008
Il libro è disponibile presso il mpv di Firenze, per info 3386069698

Quinta sezione

APPROFONDIMENTI ULTERIORI SU ALCUNI TEMI DISCUSSI NEI TRE WEBINAR.

Cav di Como

Nel chiostro dell’antica basilica fiorentina di San Lorenzo nasceva, quarantacinque anni fa, il primo Centro di Aiuto alla Vita.

A Firenze era stata da poco scoperta una clinica clandestina per gli aborti, gestita dal partito radicale.

Nell’acceso dibattito socio-culturale che ne derivò, il CAV fu la risposta concreta e generosa per venire incontro alle mamme in difficoltà e aiutarle  a vedere il bimbo che cresceva nel loro grembo non co me un peso, ma come una promessa d’amore. 

Da allora i CAV si sono moltiplicati lungo tutta la penisola e in ciascuno di essi il sì alla vita è stato declinato secondo le necessità e le opportunità presenti sul territorio. 

La molteplicità  degli aspetti operativi è i ndice dell’attenzione ai bisogni concreti espressi dalle mamme che si rivolgono ai CAV ed è segno della creatività che sempre accompagna  il farsi prossimo a chi ha bisogno di aiuto per ritrovare le ragioni della vita. 

In questo video viene illustrata l’attività di volontariato svolta in uno dei CAV italiani.  Per avere informazioni più dettagliate su queste e altre iniziative  dei diversi CAV, nonché sulla possibilità di collaborare con essi come volontari, tirocinanti o attraverso i progetti per l’alternanza scuola=lavoro, ci si può rivolgere alla Federazione Toscana: federazioneregionale@gmail.com